come augurare buona lettura

Come augurare buona lettura?

Quando decidiamo di regalare un libro, non dovremmo farlo semplicemente perché non troviamo un’alternativa, non abbiamo voglia di diventar matti nel cercare il regalo giusto, o insomma perché riteniamo che con un libro ci si leva dall’impiccio. No, non è così! Di qualunque genere esso sia, ogni libro contiene una storia. Vissuta o inventata, sta là al suo interno in attesa d’essere letta e di suscitare qualcosa. Ciò dovrebbe indurci a domandarci come augurare buona lettura a chi lo riceverà.

Un viaggio accompagnato da un biglietto

Si tratta di una storia d’amore? Di amicizia? La storia di un cacciavite o di una ricetta, quella che approfondisce la vita di Giulio Cesare o un fatto di cronaca: storie, comunque storie. E le storie dei libri ci distolgono dalla nostra portandoci altrove, o all’opposto ci fanno incontrare qualcosa che arricchisce il nostro vivere mostrandocelo in altra maniera. Evasione o approfondimento e scoperta.

Ecco, regalare un libro è donare ore differenti, piene, vive, spesso d’insegnamento. Un piccolo viaggio che, piacevole o no (questo sarà il destinatario a deciderlo), va accompagnato da un biglietto, perché chi lo riceverà sappia di avere tra le mani una fonte di possibili emozioni, e non un semplice oggetto composto di parole.

Come augurare buona lettura?

Intanto dovremmo stabilire perché proprio quel libro. Ci ha incantati e vogliamo condividerne la lettura? Riteniamo che rispecchi i gusti di chi lo riceverà? Lo abbiamo scelto per il titolo, la copertina, o perché ne abbiamo sentito parlare? Ci siamo fatti consigliare da qualcuno? Ci ha scelti lui, catturandoci dalla vetrina di una libreria?

È importante, la motivazione, visto che può aiutarci a scrivere un biglietto di accompagnamento appropriato.

Un biglietto prezioso

Potremmo utilizzare frasi famose per augurare buona lettura. Aforismi o riflessioni a tema da scegliere considerando la motivazione di cui sopra, o la personalità del destinatario del dono; frasi che rispecchiano il messaggio che vorremmo far arrivare o ancora adatte ad accompagnare il genere letterario. Insomma, citazioni alle quali aggiungere un “Buona lettura”, rendendo prezioso anche il biglietto che è sempre bene scrivere di nostro pugno alla vecchia maniera: carta e penna.

Qualche esempio?

8 frasi famose che possono trasformarsi in qualcosa di più: ecco come augurare buona lettura

  • Chi accumula libri accumula desideri; e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant’anni. (Ugo Ojetti)
  • I libri pesano tanto: eppure, chi se ne ciba e se li mette in corpo, vive tra le nuvole. (Luigi Pirandello)
  • Il libro è l’unico oggetto inanimato che possa avere sogni. (Ennio Flaiano)
  • Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri. (Irving Stone)
  • Quando finisci un libro e lo chiudi, dentro c’è una pagina in più. La tua. (Fabrizio Caramagna)
  • Sapere che si ha qualcosa di bello da leggere prima di coricarsi è una delle sensazioni più piacevoli della vita. (Vladimir Nabokov)
  • Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine. (Virginia Woolf)
  • Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso. (Daniel Pennac)

E se coniassimo personalmente le frasi del biglietto?

Potremmo però rendere ancora più prezioso il dono di un libro, coniando delle frasi tutte nostre per augurare a qualcuno buona lettura. A me capita spesso di farlo, anche perché scegliere un libro da regalare mi coinvolge intimamente: come dimostrare a chi scarterà il pacchetto un tale coinvolgimento? Con qualcosa di personale che esprima desideri e motivazioni nascoste dietro un titolo o un autore.  Mi capita in modo particolare di regalare libri a chi ha voglia di evadere o di staccare la spina, di scappar via senza uscire di casa. Che scrivere nel biglietto che li accompagna?

Per esempio…

Come augurare buona lettura? Le mie 5 frasi per chi desidera evadere

  • Ti regalo un amico che saprà raccontari di sé quando alla sera, stanca e finalmente rilassata, avrai solo voglia di ascoltare parole nuove. Buona lettura.
  • Ogni libro è un volo verso quell’universo parallelo in cui tutto diventa possibile: eccoti un paio d’ali per raggiungerlo. Buona lettura e… torna sulla terra il più tardi possibile.
  • Buona lettura, a te che mentre leggi sogni, sbocci, ti nutri e mai smetti di guardarti dentro.
  • A volte un libro è l’antidoto giusto per tutto ciò che vorremmo debellare: medica, lenisce, distrae, ammalia. Spero che  la mia scelta sia all’altezza di tutto questo! Buona lettura.
  • Buona lettura, con l’augurio che questo libro sia per te la lima per evadere da tutto ciò che ti imprigiona.

Ecco, allora, come augurare buona lettura. Ma guai a voi se…

Piccoli esempi a tema, ma ci piacerebbe leggere il vostro modo di augurare buona lettura ad amici e conoscenti, nonché le motivazioni che vi spingono a regalare un libro. E guai a chi di voi, dopo questo approfondimento su come augurare buona lettura, verrà in mente di rispondere “Non sapevo che altro regalare”!

Buona lettura a tutte e a tutti!

Foto | Priscilla Du Preez on Unsplash

Susanna Trossero

Susanna Trossero

Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Letizia Vicidomini

Letizia Vicidomini, scrittrice dallo sguardo curioso

Leggi l'intervista a Letizia Vicidomini autrice di gialli e noir di grande successo e scopri come si muove per scrivere i suoi libri.

Due fuori luogo

Due fuori luogo: Daniela Gambino racconta di quando l’amore complica la vita

Leggi il romanzo Due fuori luogo e scopri le vicende di due siciliani che da anni vivono a Milano e alla fine si incontrano.