Libri di Pasqua
I migliori libri di Pasqua

10 libri di Pasqua per una visione globale della festa

I libri di Pasqua possono essere un utile strumento per capire meglio questa ricorrenza e andare al di là di quelli che sono i simboli popolari di tale festa.

I migliori libri di Pasqua da leggere

Proviamo a dare uno sguardo, allora, ai libri di Pasqua ad ampio raggio che si possono trovare in libreria.

Haggadah di Pesach

La Pasqua è la più importante festa cristiana (la solenne veglia pasquale è definita nella liturgia cattolica come la “madre di tutte le veglie”). Affonda le proprie radici nella Pasqua ebraica, che fa memoria della liberazione del popolo eletto dall’Egitto e il passaggio del Mar Rosso. Proprio questa esperienza di liberazione è la celebrazione della Pasqua ebraica che avviene mediante il racconto di quanto avvenuto, narrazione che avviene durante una cena rituale. Un libro che presenta il séder di Pesach è Haggadah di Pesach, per i tipi di Giuntina, tradotto da Fernando D. Belgrado e con bellissime illustrazioni di Emanuele Luzzati.

Sull’anima e la resurrezione

Per guardare alla Pasqua cristiana e, soprattutto, a come era vissuta ai primordi del cristianesimo, è utile la lettura dello scritto Sull’anima e la resurrezione di san Gregorio di Nissa, che parla di resurrezione di corpo e anima. Una ottima edizione, a cura di Ilaria Ramelli, è disponibile per Bompiani.

Gesù è risorto e La chiamavano Maddalena

Dal punto di vista biblico e teologico fondamentali, a mio modo di vedere, è Gesù risorto. Un’indagine biblica, storica e teologica sulla risurrezione di Cristo (Queriniana) di Gerald O’Collins.

A questo testo aggiungiamo il saggio di Valentina Alberici su Maria Maddalena, in libreria per Paoline Editoriale Libri con il titolo La chiamavano Maddalena. La donna che per prima incontrò il risorto.

Dicono che è risorto

A metà tra il saggio biblico e la narrazione giornalistica, con quale spruzzata di teologia è il classico Dicono che è risorto. Un’indagine sul sepolcro vuoto di Vittorio Messori per SEI, che qua e là pecca di apologetica, pur rimanendo un testo godibile nella lettura.

Resurrezione o reincarnazione

Spesso quando si parla di Pasqua ci si sofferma su due visioni contrapposte: resurrezione e reincarnazione. Si tratta di due proposte sovrapponibili o totalmente alternative? È quanto indaga Sergio Ronchi nell’agile volumetto Resurrezione o reincarnazione. Una alternativa, pubblicato da Claudiana.

La cucina del Risorto e La pecora di Pasqua

Pasqua è anche tradizioni culinarie varie e in questo senso è molto interessante un libro pubblicato dall’Editrice Missionaria Italiana dal titolo La cucina del Risorto. Gesù «cuoco» per l’umanità affamata. L’autore, Giovanni Cesare Pagazzi, segue una linea ben precisa per la sua “chef-teologia”: cucinare non significa soltanto dare del cibo, ma soprattutto prendersi cura di ciascuno secondo i suoi bisogni.

Più classico, invece, è il testo La pecora di Pasqua di Simonetta Agnello Hornby e Chiara Agnello per Slow Food. Anche se noi consigliamo vivamente di leggere il libro, ma di non contribuire alla strage di agnelli di questo periodo e non portare agnelli in tavola per Pasqua.

Resurrezione di Lev Tolstoj

Per un tocco di letteratura di alto livello, non possiamo non citare Resurrezione, romanzo della crisi spirituale di Lev Tolstoj. Scritto nel 1899, questo è l’incipit (traduzione di Emanuela Guercetti, Garzanti):

Per quanto gli uomini, riuniti a centinaia di migliaia in un piccolo spazio, cercassero di deturpare la terra su cui si accalcavano, per quanto la soffocassero di pietre, perché nulla vi crescesse, per quanto estirpassero qualsiasi filo d’erba che riusciva a spuntare, per quanto esalassero fiumi di carbon fossile e petrolio, per quanto abbattessero gli alberi e scacciassero tutti gli animali e gli uccelli, – la primavera era primavera anche in città. Il sole scaldava, l’erba, riprendendo vita, cresceva e rinverdiva ovunque non fosse strappata, non solo nelle aiuole dei viali, ma anche fra le lastre di pietra, e betulle, pioppi, ciliegi selvatici schiudevano le loro foglie vischiose e profumate, i tigli gonfiavano i germogli fino a farli scoppiare; le cornacchie, i passeri e i colombi con la festosità della primavera già preparavano nidi, e le mosche ronzavano vicino ai muri, scaldate dal sole.

Morte e resurrezione

Gli amanti dell’arte non possono certamente lasciarsi sfuggire il testo Morte e resurrezione di Enrico De Pascale, pubblicato da Mondadori Electa: un percorso che indaga la rappresentazione della morte e della resurrezione in circa 400 esempi iconografici.

Foto | Pixabay

Roberto Russo

Roberto Russo

Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Giugno

Le più belle frasi sul mese di giugno

Leggi le più belle frasi sul mese di giugno e scopri anche poesie proverbi e incipit di romanzi che si riferiscono a questo mese.

Maggio

Maggio: frasi, proverbi e poesie per uno dei mesi più romantici dell’anno

Leggi le più belle frasi, proverbi e poesie per maggio considerato uno dei mesi più belli per via dei molteplici fiori che produce.