Frasi della buonanotte
Frasi della buonanotte

Frasi della buonanotte per augurare un sereno riposo

Le frasi della buonanotte sono un ottimo modo per salutare gli amici, i parenti, la persona che si ama prima di andare a dormire.

Augurarsi buonanotte con delle frasi di autori famosi è una pratica sempre più un uso sui social network di ogni tipo.

Si tratta di un aspetto piacevole della vita social: potere, volendo, inviare dei velocissimi messaggi augurali per qualunque occasione e in ogni momento della giornata per sottolineare vicinanza, amicizia o condivisione.

Le più belle frasi della buonanotte da dedicare a chi vuoi bene

Ecco di seguito, allora, alcune frasi della buonanotte per augurare un sereno riposo alle persone a cui vogliamo bene o che, comunque, ci seguono online.

  • Buona notte, buona notte! Separarsi è un sì dolce dolore, che dirò buona notte finché non sarà mattina. (William Shakespeare)
  • Chissà perché la notte, come la gomma, è di un’infinita elasticità e morbidezza, mentre il mattino è così spietatamente affilato. (Banana Yoshimoto)
  • Ci sono notti che non accadono mai. (Alda Merini)
  • Conserva i tuoi sogni. Non puoi sapere quando ne avrai bisogno (Carlos Ruíz Zafón)
  • Di notte ogni cosa assume forme più lievi, più sfumate, quasi magiche. Tutto si addolcisce e si attenua, anche le rughe del viso e quelle dell’anima. (Romano Battaglia)
  • È di notte che è bello credere alla luce. (Edmond Rostand)
  • E mi piace la notte ascoltare le stelle… sono come cinquecento milioni di sonagli. (Antoine de Saint-Exupéry)
  • E se tutti noi fossimo sogni che qualcuno sogna, pensieri che qualcuno pensa? (Fernando Pessoa)
  • È sera, ed è tempo che i fiori chiudano le loro corolle. Lascia che mi sieda al tuo fianco e comanda alle mie labbra di fare ciò che si può fare in silenzio nella debole luce delle stelle. (Rabindranath Tagore)
  • Fai della tua vita un sogno, e di un sogno, una realtà. (Antoine de Saint-Exupéry)
  • I giorni vengono distinti fra loro, ma la notte ha un unico nome. (Elias Canetti)
  • I sogni sono come le conchiglie che il mare ha depositato sulla riva. Bisogna raccoglierle e ascoltare la loro voce. (Romano Battaglia)
  • I sogni sono illustrazioni dal libro che la tua anima sta scrivendo su di te. (Alan Drew)
  • L’ora più buia è quella che precede il sorgere del sole. (Paulo Coelho)
  • La notte è calda, la notte è lunga, la notte è magnifica per ascoltare storie. (Antonio Tabucchi)
  • La notte non è meno meravigliosa del giorno, non è meno divina; di notte risplendono luminose le stelle, e si hanno rivelazioni che il giorno ignora. (Nikolaj Berdjaev)
  • Ma tu chi sei che avanzando nel buio della notte inciampi nei miei più segreti pensieri? (William Shakespeare)
  • Nell’ozio, nei sogni la verità sommersa viene qualche volta a galla (Virginia Woolf)
  • Nella notte passiamo la metà della vita, ed è la metà più bella davvero. (Johann Wolfgang von Goethe)
  • Non abbiate mai paura dell’ombra. Significa che vicino, da qualche parte, c’è una luce che illumina. (Ruth E. Renkel)
  • Non posso camminare attraverso i sobborghi nella solitudine della notte senza pensare che la notte ci piace perché, come il ricordo, sopprime i particolari oziosi. (Jorge Luis Borges)
  • Oggi finalmente ho capito che siamo tutti diversi: c’è chi ha la bellezza, chi ha il talento, chi ha il denaro, e poi ci sono, io che ho sonno. Buona notte. (Charlie Brown)
  • Ora ti do la buonanotte, come ogni altra volta. Ti bacio e poi ti auguro la buonanotte, e poi apro la porta e poi esco per le strade con il cuore pieno e l’anima affamata. Ma continuo a tornare, ancora e sempre, per baciarti e augurarti la buonanotte e aprire la porta e uscire per la strada con l’anima affamata e il cuore pieno. (Khalil Gibran)
  • Pensa al mattino, agisci a mezzogiorno, leggi di sera, e dormi di notte. (William Blake)
  • Penso spesso che la notte è più viva e intensamente colorata del giorno. (Vincent van Gogh)
  • Più scura la notte, più luminose le stelle, più profondo il dolore, più vicino è Dio! (Fëdor Dostoevskij)
  • Quando tutto intorno è buio non c’è altro da fare che aspettare tranquilli che gli occhi si abituino all’oscurità. (Haruki Murakami)
  • Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni; e nello spazio e nel tempo d’un sogno è racchiusa la nostra breve vita. (William Shakespeare)
  • So che la notte non è come il giorno: che tutte le cose sono diverse, che le cose della notte non si possono spiegare nel giorno perché allora non esistono. (Ernest Hemingway)

Foto | Pixabay

Roberto Russo

Roberto Russo

Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Libri scritti sotto effetto di droghe, eccitanti e stimolanti

Libri scritti sotto effetto di droghe, eccitanti e stimolanti

Scopri i libri scritti sotto effetto di droghe, di eccitanti e di stimolanti e leggi le sostanze a cui hanno fatto ricorso alcuni scrittori.

Libri incatenati nella Biblioteca Malatestiana di Cesena

Le biblioteche con i libri incatenati

Quella dei libri incatenati è un’usanza medievale ancor viva in alcune biblioteche anche in Italia, nata con uno scopo ben preciso e nobile.