Romanzi da leggere

Tre romanzi da leggere di Giosuè Calaciura, Ingrid Seyman e Luigi Romolo Carrino

Di romanzi da leggere sono piene le librerie. Per questo a volte può essere difficile scegliere, soprattutto se si vogliono scoprire testi che non si conoscono. Consigli su un libro da leggere sono sempre ben accetti, perché, lo sappiamo bene, la lettura di romanzi fa bene alla testa e al cuore.

Romanzi da leggere: i nostri suggerimenti di lettura

Ecco, allora, alcuni romanzi consigliati da Valerio Calzolaio che possono incontrare i tuoi gusti.

Io sono Gesù

Nazaret e Galilea. Tempo fa, circa duemila anni.

Sono nato a Betlemme, trent’anni fa. Non avevamo il dono di essere stanziali. Erranti, perseguitati da pericoli reali e persino immaginari, dagli uomini, dalla natura, almeno sino al compimento del mio quinto anno.

Poi accaddero molte varie cose.

Il nuovo bel romanzo di Giosuè Calaciura (Palermo, 1960) s’intitola Io sono Gesù ed è narrato in prima persona, costellato di citazioni evangeliche e dei testi sacri, come di fertili invenzioni letterarie. L’autore immagina un ventennio di biografia terrena abbastanza sconosciuta alle Scritture: un ragazzo fragile e un uomo sensibile, normalmente ignaro di poter essere figlio di Dio, nato da una madre bambina taciturna con un anziano marito che non voleva farle subire scandalo e che presto se ne va chissà dove. Gesù s’avventura solo nella vita, incontra tante persone, sogna e si ubriaca, estraneo a ogni trascendenza, sempre alla ricerca del padre, sempre atteso dalla madre.

La piccola conformista

Marsiglia. 1975-1985. Esther Dahan è una bimba nata “da una pecorina” in una località sciistica, da genitori sessantottini che non nascondevano la preferenza per quella posizione: madre Elizabeth Babeth, atea, aria da figlia dei fiori, capelli biondi e occhi nocciola, padre Patrick, ebreo, bancario di professione, responsabile-grossi-clienti, bruno con sopracciglia bionde, occhi azzurri. Quando Esther ha tre anni (1975) decidono di separarsi, poi cambiano idea e le danno un fratellino, l’iperattivo Jeremy, da circoncidere (il che suscita la sua invidia). Lei diventa presto un’incorreggibile conservatrice reazionaria, inizia a definirsi esplicitamente “di destra”. Tanto più che li mandano alla scuola cattolica nel quartiere più borghese di tutta Marsiglia. Non può che accadere di tutto, fino al fatidico 7 gennaio 1985.

Ironica divertita resoluta narrazione in prima “infantile” per il bell’esordio letterario, La piccola conformista, della giornalista e regista francese Ingrid Seyman (traduzione di Marina Di Leo).

Non è di maggio

Procida. Decenni fa e 2008. Un sabato di maggio. Sul piroscafo che si avvicina lento alla meravigliosa isola c’è la bella ricca ventenne Angela Rosamaria Lieto, figlia dei baroni Serafino e Anna, capelli biondi e ricci, con due gemelli in grembo. L’attende Rosina, vedova (il marito e i due figli dispersi in mare vent’anni prima), la strega di Procida più potente di una janara di Benevento, custode e governante della casa dei Lieto. Rosina già conosce il padre, secondo amore della ragazza, Salvo, uno studente alto e moro di Giurisprudenza a Napoli; lui le ha regalato castagne e il libro di Elsa Morante, L’isola di Arturo, uscito da poco (1957); Angela lo sta leggendo, bello; è uno dei figli a raccontarcelo, quando nasce viene lasciato da solo ed evolve, l’altro presto scompare.

Evoca e narra in prima persona l’ottimo scrittore Luigi Romolo Carrino (Napoli, 1968), dedicando il nuovo poetico romanzo Non è di maggio, luccicante dei colori di Procida, a Elsa Morante e Anna Maria Ortese.

Foto | Ina Hall via Pixabay

Disclaimer: su alcuni dei titoli linkati in questo articolo, Libri e parole ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi per l’utente finale. Potete cercare gli stessi articoli in libreria, su Google e acquistarli sul vostro store preferito.

Valerio Calzolaio

Valerio Calzolaio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

L'educazione sentimentale di Eugenio Licitra

L’educazione sentimentale di Eugenio Licitra: Francesco Recami racconta un anno universitario a Firenze

Leggi L'educazione sentimentale di Eugenio Licitra romanzo di Francesco Recami che racconta la vita universitaria di un siciliano a Firenze.

Maremoto

Maremoto: i godibili racconti di Alessandra Calanchi

Leggi i racconti di Alessandra Calanchi contenuti nella raccolta Maremoto e scopri un affascinante mondo, diverso da quello che conosci.