Frasi sulla democrazia di autori famosi
Frasi sulla democrazia di autori famosi

Frasi sulla democrazia di autori famosi

La democrazia, per citare il vocabolario Treccani, è la

forma di governo in cui il potere risiede nel popolo, che esercita la sua sovranità attraverso istituti politici diversi.

L’etimologia del termine è chiarissima: democrazia infatti deriva dal greco δημοκρατία che è composto da δῆμος cioè «popolo» e -κρατία «-crazia», «potere, dominio, esercizio del potere». Non ci sono quindi dubbi sul significato da dare a questa parola, almeno dal punto di vista grammaticale.

15 frasi sulla democrazia

La questione si fa più complicata se si va al di là del significato linguistico e ci si addentra nella politica e, in generale, nella cultura. Le frasi sulla democrazia – scritte da autori famosi, filosofi, politici, politologi di ogni tempo – possono aiutarci a capire un po’ meglio l’argomento e, tramite l’arguzia che è la cifra degli aforismi, avere uno sguardo ampio sulla democrazia.

  • Democrazia è il nome che diamo al popolo tutte le volte che abbiamo bisogno di lui. (Robert de Flers e Gaston de Caillavet)
  • Democrazia: non essendosi potuto fare in modo che quel che è giusto fosse forte, si è fatto in modo che quel che è forte fosse giusto. (Blaise Pascal)
  • Il suffragio universale, la più mostruosa e la più iniqua delle tirannie, perché la forza del numero è la più brutale delle forze e non dalla sua neanche l’audacia e il talento. (Paul Bourget)
  • L’amore della democrazia è quello dell’uguaglianza. (Montesquieu)
  • La democrazia diretta, resa possibile dalla Rete, non è relativa soltanto alle consultazioni popolari, ma a una nuova centralità del cittadino nella società. Le organizzazioni politiche e sociali attuali saranno destrutturate, alcune scompariranno. La democrazia rappresentativa, per delega, perderà significato. È una rivoluzione prima culturale che tecnologica, per questo, spesso, non viene capita o viene banalizzata. (Gianroberto Casaleggio)
  • La democrazia è fragile, e a piantarci sopra troppe bandiere si sgretola (Enzo Biagi).
  • La democrazia è sorta quando, dal fatto che tutti sono uguali in un certo senso, si è creduto che tutti fossero assolutamente uguali tra loro. (Aristotele)
  • La democrazia è una costituzione piacevole, anarchica e varia, dispensatrice di uguaglianza indifferentemente a uguali e ineguali. (Platone)
  • La democrazia è uno strumento con cui una minoranza ben organizzata governa una maggioranza organizzata. (Vasilij Vasil’evič Rozanov)
  • La democrazia fondata sull’uguaglianza assoluta è la più assoluta tirannide. (Cesare Cantù)
  • La democrazia non corre, ma arriva sicura alla meta. (Goethe)
  • La democrazia sostituisce l’elezione da parte dei molti incompetenti alla nomina di pochi corrotti. (George Bernard Shaw)
  • La democrazia vive se c’è un buon livello di cultura diffusa. […] se questo non c’è, le istituzioni democratiche – pur sempre migliori dei totalitarismi e dei fascismi – sono forme vuote. (Tullio De Mauro)
  • La peggior democrazia è preferibile alla migliore delle dittature. (Ruy Barbosa de Oliveira)
  • Noi abbiamo una forma di governo che non guarda con invidia le costituzioni dei popoli vicini, e non solo non imitiamo gli altri, ma anzi siamo noi stessi di esempio a qualcuno. Quanto al nome, essa è chiamata democrazia, perché è amministrata non per il bene di pochi, ma per il vantaggio di molti. (Tucidide)

Una frase speciale sulla democrazia

Oltre alle frasi sulla democrazia qui proposte, segnaliamo un ragionamento del tutto particolare di Luis Sepúlveda che intervistato da Federico Taddia nel corso del programma L’altra Europa, ha affermato che uno dei modi di salvare la democrazia è la lettura. Ha affermato il compianto scrittore:

Abbiamo bisogno di leggere, perché solo un popolo che legge ha la capacità di immaginare il futuro e di fare una buona interpretazione di questo presente cattivo che abbiamo. Ritengo che abbiamo una grandissima urgenza di recuperare una forma di immaginazione di un mondo migliore, perché questa crisi che si vive soprattutto in Europa – crisi di valori, crisi morale, crisi economica – sta facendo deteriorare qualcosa di incalcolabile nel suo valore intrinseco e che si chiama democrazia. Da questo punto di vista abbiamo bisogno di immaginare, di pensare e anche di ridere con una buona storia.

Foto | Tumisu da Pixabay

Libraio

Libraio

Nata nell’estate 2005, la Graphe.it edizioni è il coronamento di un desiderio tanto profondo da poter essere catalogato come sogno e, come casa editrice, pur nella sua ridottissima dimensione, desidera coltivare i sogni nella vita di ogni giorno convinti che, come sosteneva Arthur Schopenhauer, la vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare. La Graphe.it edizioni si propone di dare voce a scrittori, esordienti o meno, che abbiano qualcosa da dire in maniera nuova e che, forse, non trovano ascolto... Intenzione della Graphe.it edizioni è perseguire la massima circolazione delle idee. Vorremmo che le culture di tutti i paesi soffiassero per la nostra casa con la massima libertà.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Frasi per il battesimo

Frasi per il battesimo: come fare gli auguri

Leggi le citazioni e frasi per il battesimo per formulare gli auguri in una giornata speciale e ricca di fede come è quella del battesimo.

Howard Phillips Lovecraft (1890–1937)

Chi era Lovecraft, maestro della letteratura horror

Howard Phillips Lovecraft (1890–1937) è considerato tra i maggiori scrittori di letteratura horror e precursore della fantascienza angloamericana.