racconti brevi

Il bello di leggere racconti brevi

In questi tempi digitali, i racconti brevi possono contribuire molto a far apprezzare la lettura. Il loro maggior pregio? Sono brevi!

Forse per un lettore forte leggere storie brevi può non essere una lettura invitante. Tuttavia, è bene non dimenticare che nel 2013 il Nobel per la letteratura è andato ad Alice Munro definita dall’Accademia di Svezia “maestra del racconto breve contemporaneo”.

Per chi legge occasionalmente i racconti, come anche le storie brevi, possono rappresentare un’interessante opportunità. In commercio si trovano moltissime brevi storia da leggere, come anche tipi di racconti, sia pubblicati da soli che in antologia, tanto in cartaceo quanto in eBook. Allora, perché non iniziare a leggere racconti brevi?

Sei motivi per leggere racconti brevi

La certezza di leggere tutta la storia. Le persone non leggono perché non hanno tempo (almeno così dicono) e non credono di potercela fare a terminare il libro che hanno iniziato. Con un racconto breve il problema non si pone: in una manciata di minuti si può leggere un racconto.

Il piacere di terminare una storia. Finire di leggere un libro, non importa se sia un romanzo o un racconto breve, porta con sé un senso di realizzazione e una gioia simile a quella che si prova quando si rientra dopo un viaggio molto piacevole.

Un incentivo a proseguire nella lettura. Difficile decidere di leggere se si ha davanti una pila di libri enormi. Leggere un racconto breve, invece, fa sì che la lettura proceda spedita e quando si finisce di leggerne uno si ha voglia di prenderne un altro. E un altro ancora. E così via…

Un modo di leggere nuovi generi e autori. Le storie brevi, con il loro plot semplice e la forma concisa, sono un modo conveniente e veloce di testare lo stile e la qualità di generi o autori che possono risultarci del tutto nuovi. Magari ci piacciono e passiamo a un romanzo.

Un pausa tra due romanzi. A volte dopo aver terminato la lettura di un romanzo lungo, affascinante e coinvolgente è bene fare una pausa. Qualcosa di veloce e non molto impegnativo può essere l’ideale. Un racconto breve, per esempio!

Un modo per abituarsi a leggere ogni giorno. Anche se si legge un racconto breve che ha bisogno solo di cinque minuti per essere letto è comunque un modo di leggere e di portare a termine un «compito». Leggere racconti brevi incoraggia a continuare nella lettura nel tempo libero. E, quindi, a diventare lettori forti.

Via | eBook friendly
Foto | StockSnap via Pixabay

Roberto Russo

Roberto Russo

Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

prima di morire

Hai mai pensato a quanti libri leggerai ancora prima di morire?

Scopri quanti libri ti restano da leggere prima di morire grazie a un grafico molto preciso che ovviamente tiene conto di quanti anni hai.

Il libro di Bruno Vespa

Il libro di Bruno Vespa

Scopri di più sul libro di Bruno Vespa ovvero quel fenomeno senza il quale noi italiani non sappiamo quasi più stare perché fa parte di noi.