Romanzi storici da leggere senza dubbio
Romanzi storici da leggere senza dubbio

I romanzi storici più belli da leggere

Trionfi e rovinose cadute. Guerre annose e rapide conquiste. Congiure di palazzo e sanguinose lotte per il potere. La grande Storia ci appare come un tragico, poderoso romanzo da leggere e sfogliare avidamente.

Molti scrittori ne hanno sentito il richiamo, si sono tuffati coraggiosamente tra le sue pagine come abili pescatori di perle alla affannosa ricerca di una verità da strappare alla fuga precipitosa del tempo. Alla polvere turbinante dei millenni.

A volte si tratta di romanzi dove la Storia viene filtrata e colmata dalla psicologia, dall’intuito, altre in cui la fantasia dell’autore galoppa forse un po’ più velocemente, riuscendo tuttavia a stregare il lettore, irretendolo nella sua fluida rete narrativa.

12 imperdibili romanzi storici da leggere asap

Eccovi allora una selezione di romanzi storici che, pur nella loro innegabile diversità di approccio alle vicende della Storia, si sono imposti – in un modo o nell’altro – all’attenzione di critica e pubblico. Detto questo, non ci resta ora che augurarvi una buona e proficua lettura.

Guerra e Pace di Lev Tolstoj

Pagine e pagine meticolosamente dedicate all’avanzata delle armate napoleoniche. Una serie di guerre che cambiarono il volto dell’Europa. Dettagli quelli offerti dal grande scrittore russo che ci portano ora sul campo di battaglia tra cannoni e soldati a cavallo, ora nei lussuosi salotti dell’aristocrazia russa. Un affresco immenso e particolareggiato che non sembra avere eguali.

I tre moschettieri di Alexandre Dumas padre

Storia ed avventura, intrighi e duelli, il romanzo di Dumas ci trasporta nella Francia del Seicento dove vivere pericolosamente era una regola. Di scena una galleria di personaggi indimenticabili, dal perfido ed astuto cardinale de Richelieu a Milady, femme fatale ante litteram.

Ettore Fieramosca di Massimo D’Azeglio

Il romanzo ispirato alla famosa disfida di Barletta, avvenuta nel 1503 tra cavalieri francesi ed italiani, fece da sprone a tutti i patrioti italiani, impegnati in quegli anni nell’unificazione del Paese. L’opera di Massimo d’Azeglio venne infatti pubblicata nel 1833, periodo di grandi fermenti nazionalistici.

La lettera scarlatta di Nathaniel Hawthorne

Il romanzo di Hawthorne, ambientato nel XVII secolo, dipinge l’atmosfera chiusa e retriva di un’America puritana dove l’amore adultero viene brutalmente stigmatizzato con una A scarlatta, marchiata a fuoco vivo sulla pelle.

I promessi sposi di Alessandro Manzoni

Tra i romanzi storici imperdibili c’è il folto romanzo di Alessandro Manzoni, croce e delizia di tante generazioni di studenti, ricostruisce, oltre il tribolato amore di Renzo e Lucia, lo spirito di un intero secolo, dominato dalla dominazione spagnola in Lombardia e falcidiato dall’epidemia di peste che seminò morte e disperazione in tante città italiane.

Via col vento di Margaret Mitchell

Sullo sfondo della guerra di secessione e l’epocale incendio di Atlanta, le vicende di Rossella O’Hara, indomita e bella sudista, si sono meritate prima il premio Pulitzer per la letteratura, poi la trasposizione sul grande schermo. Un successo, non vi è dubbio, a tutto tondo.

Lucrezia Borgia di Maria Bellonci

Certosine ricerche d’archivio ed una profonda capacità di analisi psicologica hanno permesso alla fondatrice del premio Strega di dare vita ad un romanzo memorabile per spessore e fascino. Premio Viareggio 1939.

La favorita dell’harem di Catherine Clément

Le vicende di Roxelana, prima concubina e poi moglie del potente Solimano, rivivono con afflato tutto poetico nel romanzo di Catherine Clement, famosa scrittrice e filosofa d’oltralpe.

Il nome della rosa di Umberto Eco

Un giallo storico ambientato nel medioevo. Una misteriosa scia di delitti in un monastero che sembra nascondere più di un segreto. Un vero e proprio best seller internazionale che ha sedotto anche il cinema.

I pilastri della Terra di Ken Follett

Un romanzo storico incentrato sulla costruzione di una cattedrale nell’Inghilterra medievale. Un evento che fa da sfondo ad una società in fermento dove la vecchia nobiltà del Paese è in lotta con la nuova e ricca borghesia mercantile, pronta ad alzare la testa.

Rinascimento privato di Maria Bellonci

Lo splendore delle corti italiane nel primo Cinquecento, la personalità caparbia di Isabella d’Este, prima signora di Italia per fascino ed ingegno, e la famigerata discesa dei lanzichenecchi, che porterà al sacrilego sacco di Roma nel 1527, formano un affresco unico ed indimenticabile di eventi e personaggi. Premio Strega 1986.

Il mio nome è rosso di Orhan Pamuk

Un giallo storico che prende il la dall’omicidio di un miniaturista alla corte di Murad III nel 1591 e si dipana in un racconto polifonico dove le storie private si intrecciano fittamente con quelle pubbliche. Un romanzo di largo respiro. A più voci. Degna conclusione di questa lista di romanzi storici da leggere.

Foto | Nikolaos Gysis, Storia (olio su tavola, 1892) – WikiCommons

Giorgio Podestà

Giorgio Podestà

Nato in Emilia si occupa di moda, traduzioni e interpretariato. Dopo la laurea in Lettere Moderne e un diploma presso un famoso istituto di moda e design, ha intrapreso la carriera di fashion blogger, interprete simultaneo e traduttore (tra gli scrittori tradotti in lingua inglese anche il premio Strega Ferdinando Camon).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Libri postumi

Libri postumi: 10 autori i cui capolavori vennero pubblicati dopo la morte

Scopri questi 10 libri postumi, capolavori che i propri autori non hanno mai potuto leggere perché pubblicati dopo la loro morte.

Romanzi d'amore

Romanzi d’amore per chi non sopporta le storie d’amore

I romanzi d'amore non piacciono a tutti, eppure ci sono delle storie d'amore che possono piacere anche a chi non è romantico: scopri quali sono.