Lavoratori essenziali
Romanzi che raccontano le vite di lavoratori essenziali

5 romanzi con protagonisti lavoratori essenziali

Questi lunghi mesi di lockdown ci hanno non solo segnato nel profondo, ma ci hanno anche dimostrato come certi mestieri siano essenziali per la nostra stessa sopravvivenza. Non parliamo soltanto del settore ospedaliero, ma anche di altri ambienti. Di lavoratori essenziali che permettono al Paese di muoversi, di comunicare, di nutrirsi e questo nonostante il grave momento di difficoltà.

La storia è del resto un’ottima maestra: dai cordoni sanitari (di ieri e di oggi) ai vari stati di guerra, sempre carichi di drammatiche e imprevedibili conseguenze.

Romanzi con lavoratori essenziali come protagonisti

Questa volta però non vogliamo tanto concentraci sui momenti di crisi internazionali o di emergenze nazionali, quanto sulla vita privata di questi lavoratori essenziali a cui spesso, ammettiamolo pure, durante la nostra caotica quotidianità, non prestiamo molta attenzione.

Generazione perduta, di Vera Brittain

Un’autobiografia portata anche sul grande schermo che ha come protagonista una giovane studentessa inglese che durante la Grande Guerra abbandona tutti i suoi sogni e si arruola come infermiera volontaria per curare e salvare vite umane. Un conflitto devastante che la priverà degli affetti più cari, incluso l’amato fratello e l’uomo che avrebbe dovuto sposare se le cose fossero andate diversamente.

La ragazza del convenience store, di Sayaka Murata

La storia di una ragazza che, entrata giovanissima come commessa in un convenience store, a 36 anni, dopo 18 anni di ininterrotto lavoro, inizia a mettere in forse certe scelte, a partire da quel suo conformarsi al comportamento degli altri colleghi.

The warehouse, di Rob Hart

Un thriller distopico ambientato una società retta da un regime totalitario dove il mondo del lavoro e del commercio sono spietati strumenti di controllo e manipolazione.

Le cose che porta il cielo, di Dinaw Mengestu

La storia di Sepha che dopo aver lasciato l’Etiopia apre una piccola drogheria in un quartiere povero di Washington. L’arrivo in un palazzo disabitato di Judith e di sua figlia Naomi sembra destinato a dare una svolta alla vita di Sepha.

Un piccolo cane giallo, di Walter Mosley

Easy Rawlinw, custode di una scuola, si ritrova a essere sospettato di omicidio quando i corpi di due fratelli vengono ritrovati: il primo nel giardino della scuola stessa, il secondo a casa di un’affascinante insegnante con cui l’uomo aveva avuto una fugace relazione. A complicare le cose la scoperta che uno dei due assassinati è proprio il marito della bella e misteriosa docente.

Via | ElectricLiterature
Foto | Sharon McCutcheon via Unsplash

Disclaimer: su alcuni dei titoli linkati in questo articolo, Libri e parole ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi per l’utente finale. Potete cercare gli stessi articoli in libreria, su Google e acquistarli sul vostro store preferito.

Giorgio Podestà

Giorgio Podestà

Nato in Emilia si occupa di moda, traduzioni e interpretariato. Dopo la laurea in Lettere Moderne e un diploma presso un famoso istituto di moda e design, ha intrapreso la carriera di fashion blogger, interprete simultaneo e traduttore (tra gli scrittori tradotti in lingua inglese anche il premio Strega Ferdinando Camon).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Libri da spiaggia

I libri da spiaggia: come è nata questa moda

La moda dei libri da spiaggia è sempre più imperante: scopri quando e perché è nata e come oggi è diventata forse troppo invadente.

La fatica di essere scrittore

5 libri sulla fatica di essere scrittore

Scopri i libri famosi che parlano della fatica di essere scrittore e mostrano come il lavoro di scrittura possa essere molto feroce.