Le frasi più belle di Paulo Coelho

Le frasi più belle di Paulo Coelho

Paulo Coelho è uno scrittore, poeta e blogger originario di Rio de Janeiro. E le frasi più belle di Paulo Coelho sono senza dubbio un ottimo modo per conoscerlo.

Vincitore di numerosi premi, ha scritto tantissimi libri famosi fra cui Il cammino di Santiago, L’alchimista, Manuale del guerriero della luce, Il diavolo e la signorina Prym, Il manoscritto ritrovato ad Accra, Il cammino dell’arco e Hippie.

Spesso anche sui social leggiamo alcune delle sue frasi più famose e celebri, motivo per cui oggi andremo a vedere un’antologia dei suoi aforismi e citazioni più note.

Le frasi più belle di Paulo Coelho

  • A questo mondo nulla accade per caso.
  • A volte è necessario decidere tra una cosa a cui si è abituati e un’altra che ci piacerebbe conoscere.
  • Ascolta il tuo cuore. Esso conosce tutte le cose.
  • Aspettare è doloroso. Dimenticare è doloroso. Ma non sapere quale decisione prendere è la peggiore delle sofferenze.
  • Certe persone vivono in lotta con altre, con se stesse, con la vita. Allora si inventano opere teatrali immaginarie e adattano il copione alle proprie frustrazioni.
  • Chi desidera vedere l’arcobaleno, deve imparare ad amare la pioggia.
  • Ci sono momenti nella vita in cui qualcuno ti manca così tanto che vorresti proprio tirarlo fuori dai tuoi sogni per abbracciarlo davvero!
  • Cogli ogni opportunità che la vita ti dà, perché, se te la lasci sfuggire, ci vorrà molto tempo prima che si ripresenti.
  • Credo che solo una cosa renda impossibile la realizzazione di un sogno: la paura di fallire!
  • Dall’alto della montagna tu puoi vedere come sia grande il mondo, e come siano ampi gli orizzonti.
  • È necessario continuare a sognare, altrimenti la nostra anima muore.
  • Esistono due tipi di idioti: quelli che rinunciano a fare qualcosa perché hanno ricevuto una minaccia e quelli che pensano che faranno qualcosa perché li stanno minacciando.
  • Gli uomini sognano più il ritorno che la partenza.
  • Il desiderio non è ciò che vedi ma quello che immagini.
  • Il guerriero della luce crede. Poiché crede nei miracoli, i miracoli cominciano ad accadere.
  • Il guerriero sa che è libero di scegliere ciò che desidera: le sue decisioni sono prese con coraggio, distacco e, talvolta, con una certa dose di follia.
  • Il vero io è quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te.
  • In questo momento ho bisogno di un’unica cosa: un abbraccio. Un gesto antico quanto l’umanità.
  • Io non vivo né nel mio passato, né nel mio futuro. Possiedo soltanto il presente, ed è il presente che mi interessa.
  • L’amore è una forza selvaggia. Quando tentiamo di controllarlo, ci distrugge. Se tentiamo di imprigionarlo, ci rende schiavi. Quando tentiamo di capirlo, ci lascia smarriti e confusi.
  • L’ora più buia è quella che precede il sorgere del sole.
  • La buona sorte di un amico è una benedizione.
  • La magia è un ponte che ti permette di passare dal mondo visibile in quello invisibile. E imparare le lezioni di entrambi i mondi.
  • La paura di soffrire è assai peggiore della stessa sofferenza.
  • La vita non è fatta dai desideri bensì dagli atti di ciascuno.
  • Le cose più semplici sono le più straordinarie, e soltanto il saggio riesce a vederle.
  • Le dune si trasformano con il vento ma il deserto rimane sempre uguale.
  • Le persone giungono sempre al momento giusto nei luoghi in cui sono attese.
  • Mantenetevi folli, e comportatevi come persone normali.
  • Nessun cuore ha mai provato sofferenza quando ha inseguito i propri sogni.
  • Niente di sbagliato nell’avere l’aspetto di un folle se ciò che stai facendo è davvero saggio.
  • Non devi lottare contro i tuoi pensieri: sono più forti di te. Se vuoi liberarti di essi, accettali. Segui il loro corso e vedrai che, alla fine, si stancheranno e ti lasceranno in pace.
  • Non mi pento dei momenti in cui ho sofferto, porto su di me le cicatrici come fossero medaglie, so che la libertà ha un prezzo alto, alto quanto quello della schiavitù.
  • Quando desideri una cosa, tutto l’Universo trama affinché tu possa realizzarla.
  • Non mi pento dei problemi che mi sono creato, perché mi hanno portato fin dove desideravo arrivare.
  • Quanto più lontano stanno dagli occhi, tanto più vicini al cuore sono i sentimenti che cerchiamo di soffocare e dimenticare.
  • Non permettere alle tue ferite di trasformarti in qualcosa che non sei.
  • Se camminassimo solo nelle giornate di sole non raggiungeremmo mai la nostra destinazione.
  • Non ti arrendere mai. Di solito è l’ultima chiave del mazzo quella che apre la porta.
  • Se non ti fermano mentre ti allontani allora continua a camminare. Guarda avanti, senza voltarti.
  • Se pensi che l’avventura sia pericolosa, prova la routine. È letale.
  • Sii forte che nessuno ti sconfigga, nobile che nessuno ti umili, e te stesso che nessuno ti dimentichi.
  • Tanta gente tenta di mostrare il lato peggiore di sé. Cela la forza interiore con l’aggressività; dissimula la paura della solitudine con un’aria di indipendenza. Non crede nelle proprie capacità, ma vive proclamando ai quattro venti i propri pregi.
  • Tu non sei quello che sembri nei momenti di tristezza. Sei molto di più.
  • Tu sei triste. E ciò dimostra che la tua anima è ancora viva.
  • Un giorno ti sveglierai e non ci sarà più il tempo di fare le cose che hai sempre sognato. Falle adesso.
  • Vivi ora ciò che gli altri sognano di vivere nel futuro.
  • Voglio continuare a essere folle, vivendo la vita nel modo in cui la sogno e non come desiderano gli altri.

Oltre le frasi più belle di Paulo Coelho ecco gli incipit di alcune sue opere

Al di là delle frasi più belle di Paulo Coelho, vi proponiamo una selezione degli incipit tratti dai libri più famosi dello scrittore.

Il cammino di Santiago

Quando iniziammo il pellegrinaggio, pensai di avere realizzato uno dei più grandi sogni della mia gioventù. Per me, tu eri lo stregone Don Juan, e io rivivevo la saga di Castaneda in cerca dello Straordinario. Ma tu hai resistito arduamente a tutti i miei tentativi di trasformarti in eroe. Ciò ha reso molto difficile il nostro rapporto, finché ho capito che lo Straordinario risiede nel Cammino delle Persone Comuni. E oggi questa comprensione è quanto possiedo di più prezioso nella vita: mi permette di fare qualsiasi cosa, e mi accompagnerà per sempre.

L’alchimista

Il ragazzo si chiamava Santiago. Stava cominciando a imbrunire quando giunse con il suo gregge davanti a una vecchia chiesa abbandonata. Il tetto era crollato da tempo e un enorme sicomoro era cresciuto nel luogo dove una volta sorgeva la sacrestia. Decise di trascorrere la notte in quel luogo. Fece entrare tutte le pecore dalla porta in rovina e poi dispose alcune tavole di legno perché non potessero fuggire durante la notte. Non c’erano lupi in quella zona, ma una volta un animale era scappato e c’era voluta un’intera giornata perché lo ritrovasse.

Veronika decide di morire

L’11 novembre 1997, Veronika decise che era finalmente giunto il momento di uccidersi. Riordinò accuratamente la camera che aveva affittato presso un convento di suore, spense la stufa, si lavò i denti e si coricò.

Brida

Trascorrevamo tutte le sere in un caffè di Lourdes. Io, un pellegrino del Sacro Cammino di Roma, che avrebbe dovuto marciare per giorni alla ricerca del proprio Dono. Lei, Brida O’Fern, che controllava una parte di questo percorso. Una sera, decisi di domandarle se avesse provato un’emozione davvero forte alla vista di una certa abbazia, una tappa di quel sentiero a forma di stella che gli iniziati percorrono nei Pirenei. Non sono mai stata lassù, rispose lei.

Il vincitore è solo

Si sveglia alle 7:22 del mattino. È molto più presto di quanto richiedesse il suo corpo, ma non ha ancora avuto il tempo di adattarsi alla differenza di fuso tra Mosca e Parigi: se fosse nel suo ufficio, avrebbe già partecipato almeno a due o tre riunioni con i collaboratori e starebbe riflettendo su dove andare a pranzo con qualche nuovo cliente. Ma il suo compito lì è un altro: trovare qualcuno da sacrificare in nome dell’amore. Gli occorre una vittima, in modo che Ewa possa capire il messaggio, quella mattina stessa.

Foto | Paul Macleod, CC BY 3.0, attraverso Wikimedia Commons

Nymeria

Nymeria

Nerd inside, come scopo nella vita sto cercando di leggere tutta la letteratura fantasy possibile e immaginabile.. Beh, poi ci sono anche i manga, i videogiochi, i telefilm, i film... ce la farò?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Libri sul Laos

Libri sul Laos, per conoscere questo paese del sud-est asiatico

Scopri i nostri consigli di libri sul Laos e leggi le guide, i romanzi e i diari di viaggio che ti permetteranno di conoscere questo Paese.

libri sul tempo

Libri sul tempo: leggili per impiegarlo bene!

Scopri i migliori libri sul tempo e leggi testi che vanno dai saggi scientifici divulgativi ai romanzi fantasy senza dimenticare i classici.