365

365: avvincente noir strategico di Daniele Barbieri e Gianluca Cicinelli

Imola, Roma e altrove (oltre la ragion di Stato). Un anno di questi, da un 4 gennaio al 32 gennaio del successivo.

365

L’ultrasettantenne sessantottino Daniele db Barbieri viene visitato da agenti in divisa nella casa di Imola e richiesto di seguirli cortesemente e immediatamente a Roma. L’amico ultrasessantenne settantasettino Gianluca Cincinelli vive più vicino, a Campagnano, comune nella città metropolitana della Capitale.

Arrivano presto entrambi al Ministero dell’Interno, ognuno con il proprio computer. Li riceve l’imponente colonnello Sergio Primum Palermo.

All’alba, ovvero alle 06,42, i due amici e il poliziotto (in cc) hanno ricevuto lo stesso messaggio da un mittente sconosciuto e irrintracciabile, che li conosce e li sfida. I due in quanto giornalisti provetti e di sinistra; la polizia in quanto tale, a tentare o meno di evitare il pubblico omicidio di una vittima predestinata, previsto esattamente dopo 365 giorni. Ogni mese verranno aggiornati con un indizio.

Palermo spiega perché ritiene credibile l’annuncio e propone loro di collaborare, citando un possibile punto di contatto emotivo e politico: entrambi erano amici di Luigi Scricciolo, il militante e sindacalista arrestato nel 1982, quando era all’apice del proprio percorso politico, responsabile esteri della Uil, e poi tenuto in carcere innocente per 7171 giorni, in attesa di un giudizio colpevolmente tardivo, assolto senza scuse etiche e sostanziali indennizzi, infine morto a marzo 2009.

Si rivedono il 28 gennaio, ovviamente i due sono seguiti e intercettati, anche quando il 2 marzo db va sulla tomba di Scricciolo a Piediluco. Non mancheranno avvincenti guai, mosse, indagini, indizi, poesie, citazioni altri messaggi, inganni, fughe e arresti, sviamenti e svelamenti, crimini.

La bell’avventura romanzesca di Daniele Barbieri e Gianluca Cicinelli

Il vulcanico coerente ribelle poliedrico scrittore e giornalista (il semiologo è un omonimo) Daniele Barbieri (Roma, 1948) e il vivace bizzoso acuto poliedrico operatore sociale e giornalista Gianluca Cicinelli (Roma, 1962) narrano in terza persona una bella romanzesca avventura con sé stessi come personaggi principali e squinternati protagonisti, sintetizzando così:

70 per cento di verosimile follia, 2 per cento di fantascienza, 14 per cento di verità e 35 per cento di politica ribelle.

A lettori curiosi e cittadini coscienti scoprire perché i conti forse non tornano, loro giocano con la rabbia negli occhi.

Stile e struttura di 365

Dodici capitoli (più o meno mensili), un “dopo l’epilogo” il 32 gennaio, la decisiva postfazione di U. E. (forse attribuibile proprio al grande Umberto Eco), i diritti all’Associazione “Verso il Kurdistan” (Onlus di Alessandria).

Riferimenti di competente intelligente geopolitica contemporanea emergono per varie altre regioni e continenti, pur se discriminante è la motivata dedica, proprio a Luigi Scricciolo (Castiglione del Lago, 5 giugno 1948 – Roma, 24 marzo 2009).

Chi è Luigino Scricciolo

I due autori vanno ringraziati per imporci di ricordare la sua storia di ordinaria ingiustizia. Dal 1967 studente universitario di Statistica, subito attivo nei movimenti studenteschi, Scricciolo promosse innumerevoli attività e iniziative internazionaliste negli anni settanta e nel 1975 aderì al Pdup, impegnato proprio nelle relazioni internazionali, fino a essere eletto, dopo convulse separazioni politiche, nel comitato centrale di Democrazia Proletaria e, dal 1979, responsabile del Dipartimento internazionale della Uil. Con quell’incarico, il 4 febbraio 1982, fu arrestato a Firenze con accuse di terrorismo e poi di spionaggio, prosciolto in istruttoria da tutte le accuse vent’anni dopo!

Scricciolo è meritoriamente citato nel recente volume sulla storia del Pdup (colpevolmente solo una volta e non per l’ingiusta prigionia).

Il libro

Daniele Barbieri e Gianluca Cicinelli
365
Calamaro, 2023

Valerio Calzolaio

Valerio Calzolaio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Il cinema di Romolo Guerrieri

Un viaggio nel cinema di Romolo Guerrieri

Giuseppe Costigliola con Il cinema di Romolo Guerrieri fa un viaggio nel cinema di genere italiano, attraverso la vita e l'opera del regista.

Il libro delle isole

Il libro che vi farà sognare di viaggiare tra le isole più belle del mondo

Il libro delle isole è un viaggio alla scoperta di meraviglie naturali, tradizioni e curiosità storiche di decine di isole, famose o meno.